Accompagnando Davide nella sua crescita

Pubblicato il 16 settembre 2018

Sono Silvia mamma di Elisa, Alice e Davide e moglie di Luigi.

Mi sono decisa a rendere la mia testimonianza dopo aver passato una settimana a contatto con altre famiglie con le quali condivido anzi condividiamo la sindrome di Down; infatti Davide che ha 10 anni è un bambino con la sdD. In questa settimana ci hanno fatto sentire un esempio da seguire osservando Davide un bambino unico ma anche lontano dagli stereotipi del bambino con la sdD ed osservando noi come coppia con le sue difficoltà, incertezze, crisi ma uniti più che mai quando si parla di come accompagnare Davide nella sua crescita. Le domande erano spesso: ma cosa avete fatto, che terapia avete seguito, cosa gli fate fare di particolare? E noi abbiamo semplicemente raccontato la nostra breve storia, la nostra crescita: ci siamo informati e formati seguendo i vari corsi dal Feuerstein, al Montessori, ai corsi tenuti da Bortolato, ascoltando relatori di spessore su come poter far crescere Davide al meglio lontani dal pessimismo che certe correnti di pensiero dispensano. Ma la cosa più importante, le fondamenta, le radici le ha messe Agor più precisamente la dottoressa Bruna Dozzo.

Siamo arrivati in Agor che Davide aveva 15 mesi e subito è stata una boccata d’aria fresca. L’ascoltare senza giudicare, il ricordarci che Davide è principalmente un bambino, che le difficoltà si affrontano una alla volta. Il riconoscere Davide come persona e non come patologia. Aiutarci a ridurre e in certi casi eliminare quei “problemi” che tutti sottolineano senza vedere che c’è altro e che quei problemi non sono Davide. Bruna, passatemi la confidenza, ci sta accompagnando da 9 anni nella crescita di Davide ma anche nostra. Abbiamo lavorato con costanza (e non) seguendo i suoi consigli e siamo arrivati ad oggi ad avere un bambino che nel suo complesso è Davide e non un bambino con la sdD. Non vorrei creare confusione la sindrome c’è non è sparita ma rappresenta un aspetto di Davide che non è certamente il principale.

Agor ci ha informato su una corretta alimentazione con i preziosi consigli del Nutrizionista, sulle cure mediche, ci ha fatto conoscere l’osteopatia risolvendo diversi problemi che altri ci avevano detto irrisolvibili: “è così non si puo’ far niente”.

Bruna ci ha aiutato nei momenti di crisi facendoci riflettere sulle potenzialità di Davide e non sul “non sa fare”. La dottoressa Dozzo c’è sempre se hai qualcosa da chiedere, se hai incertezze, dubbi ma anche per renderla partecipe dei progressi di nostro figlio; ha il potere di portare chiarezza, forza e serenità.

Un grazie grande grande grande ad AGOR e un fortissimo abbraccio alla dottoressa Bruna Dozzo,

Silvia